Stahleck 2011: Report sul torneo di A Game of Thrones LCG

A volte si hanno idee geniali. Tipo quando a qualcuno è venuto in mente di costruire una ruota per spostare oggetti pesanti, o di sfregare due legnetti per fare un fuoco, o inventare una serie come The Big Bang Theory. L’Uomo ha sempre trovato metodi innovativi per risolvere problemi pratici. E anche questa volta non ha fatto eccezione. Come stoccare più di 100 nerd appassionati dell’LCG (gioco di carte non collezionabile) di A Game of Thrones? E, soprattutto, come farlo con un occhio all’estetica e alla salubrità ambientale?

La risposta, semplice, è venuta da se.

Benvenuti a Castle Stahleck, il luogo dove i sogni diventano realtà!

Ingresso al Castello

Ingresso al Castello di Stahleck: il fossato.

Burg Stahleck è un piccolo castello risalente al 12esimo secolo, riconvertito ad ostello della gioventù nel 1947, sito sulle colline alle spalle della piccola città di Bacharach, in Germania. Ogni autunno qui si svolge il torneo Europeo dell’LCG di A Game of Thrones: più di 120 giocatori da tutta Europa si sfidano nei vari formati di gioco, dal Melee (quattro tutti contro tutti), al 2vs2, fino al torneo principe, il Joust (1vs1).

La Sala Comune del Castello di Stahleck

La Sala Comune del Castello di Stahleck.

Il torneo si svolge nella sala comune del castello, con tanto di tavoloni, alabarde alla parete e stemmi araldici sui vetri delle finestre a strapiombo sul Reno. L’atmosfera è fantastica, non solo per la cordialità dei giocatori (uno dei motti della community è “We do not play Magic, we smile”, riferendosi alla tranquillità con cui si svolgono i tornei rispetto alle competizioni del ben più famoso gioco di carte collezionabili), ma anche per questi particolari medievali.

Quest’anno (come al solito, dovremmo dire) hanno stravinto gli spagnoli, che hanno occupato in massa la Top 4. Vincitore del torneo un mazzo Greyjoy che ha fatto strage a destra e a manca. Secondo e terzo un Lannister City of Shadows e (forse un po’ inaspettatamente) uno Stark Siege of Winterfell. Qualche dato sul torneo:

120 players.
Houses:
Baratheon 16 — 13,3%
Greyjoy 13 —– 10,8%
Lannister 14 — 11,6%
Martell 21 —— 17,5%
Stark 37 ——– 30,1%
Targaryen 19 — 15,8%
Agendas:
No Agenda 16 (3 Bara, 3 GJ, 4 Lanni, 1 Martell, 3 Stark, 2 Targ)
Alliance 1 (Bara with Lanni)
City of Shadows 11 (1 Bara, 5 Lanni, 5 Stark)
Kings of Summer 15 (1 Bara, 4 Martell, 1 Stark, 9 Targ)
Knights of the Realm 11 (8 Bara, 2 Martell, 1 Stark)
Treaty with the Isles 2 (2 Bara)
Kings of Winter 3 (3 GJ)
Knights of the Hollow Hill 11 (1 GJ, 7 Martell, 3 Targ)
The Maester’s Path 25 (6 GJ, 5 Lanni, 7 Martell, 6 Stark, 1 Targ)
Siege of Winterfell 21 (Stark)
Heir to the Iron Throne 4 (Targ)
Top 8
3 Greyjoy
2 Lannister
2 Stark
1 Targaryen

I Nerd-Vaniani, che hanno partecipato in massa al torneo, si sono piazzati a metà classifica, con una media di 3 partite vinte e 3 perse. Non male considerando il livello!

Vista del Castello di Stahleck da Bacharach

Vista del Castello di Stahleck da Bacharach.

Puoi lasciare un commento, o fare un trackback dal tuo sito.

Rispondi

Powered by WordPress
More in Giochi da Tavolo
Last Night on Earth: Il gioco assoluto sugli Zombie!

"Braaaiiinnnn" Uno zombie generico "Braaaaiiinnnn" Rionero mentre sbava pensando al gran fritto piemontese Premessa: Rionero ha una perversa passione per...

I Coloni di Catan: o della storia dei giochi da tavola

I Coloni di Catan è un cioco da tafola che fiene dalle crande cermania (in originale: Die Siedler von Catan)...

Luccacomics 2011: terzo report dal fronte

Terza giornata a Lucca, e nuovo set di giochi da tavolo provati per voi! Il primo è Dungeon Lords, in...

Close