Game of Thrones è finito

O almeno, è finita la prima serie e per ricevere una nuova dose di questo nerdismo via cavo bisognerà aspettare un anno.

L’unico modo per resistere a quella che sembra proprio un’estenuante attesa è ripercorrere il meglio di queste prime dieci puntate. Che magari sono state poche, ma sufficienti per riempirci di pathos e citazioni degne di nota.
Abbiamo così pensato di stilare una personalissima classifica, e invitiamo ad inserire nei commenti qualsiasi frase sfuggita che ritenete meritevole di entrare nella top ten.

Per redigere questa decina il primo problema è stata la selezione: troppe le frasi degne di nota, le risposte al fulmicotone (espressione che probabilmente non leggevate dal 1989, quando ancora sfogliavate con affetto il vostro Topolino) e i dialoghi con almeno due o tre livelli di comprensione.

Una volta volta fatta una prima selezione delle migliori battute abbiamo tuttavia dovuto cestinare tutto perché quello che ci rimaneva in mano era il copione di Peter Dinklage e avremmo fatto torto agli altri personaggi.
Una seconda attenta scrematura lasciava invece fuori quella …ttana di Cersei.
Ecco quindi la (diplomatica) Top Ten di Nerd-Vana

10 ) Arya: “Sansa can have her sewing needles. I have a Needle of my own.”

Tutti adoriamo Arya e anche se al decimo posto non poteva essere lasciata fuori. In realtà sarebbe da riservare uno spazio apposito a tutte le sue occhiatacce scocciate agli usi che la vogliono docile lady. E a quella bimbaminkia di Sansa.

Sansa Stark dimostra tutto il proprio genio.

9 ) Shagga son of Dowlf: “How would you like to die, Tyrion, son of Tywin?”
Tyrion: “In my own bed, at the age of 80, with a belly full of wine and a girls mouth around my c**k”

Shagga: “If the Halfman betrays us, Shagga son of Dolph will cut off his manhood…”
Tyrion:”…and feed it to the goats, yes”

Bronn: “Stay low.”
Tyrion: “Stay low?”
Bronn: “If you’re lucky, no one will notice you.”

Ok, al nono posto già sgarro. Non una ma un piccolo compendio degli scambi di battute di Tyrion con i clansman. Un po’ per il personalissimo affetto per i clansman, un po’ perché con uno spazio così basso riservato alla fine in classifica a Tyrion bisognava dargli maggiore attenzione… e quindi aggiungere “A dwarf is always a bastard at his father’s eyes” e il fantastico discorso che fa per difendersi davanti al giudizio di Nido dell’Aquila, che a me ha ricordato l’ironia dei Goonnies e la confessione di Chunk.

Tyrion: “Where do I begin, my lords and ladies? I am a vile man, I confess it. My crimes and sins are beyond counting. I have lied and cheated, gambled and whored. I’m not particularly good at violence, but I’m good at convincing others to do violence for me. You want specifics, I suppose. When I was seven, I saw a servant girl bathing in the river. I stile her robe and she was forced to return to the castle naked and in tears. I closed my eyes, but I could still see her tits bouncing. When I was 10, I stuffed my uncle’s boots with goat sh*t. When confronted with my crime, I blamed a squire. Poor boy was flogged, and I escaped justice. When I was 12 I milked my eel into a pot of turtle stew. I flogged the one-eyed snake, I skinned my sausage. I made the bald men cry into the turtle stew, which I believe my sister ate. At least I hope she did. I once brought a jackass and a honeycomb into a brothel….”

 

8 ) Danenys Targaryen: “A Dragon doesn’t burn”

Giustappunto di un momento epico, una scena tanto attesa quanto soddisfacente.

7 ) King Robert: “Sometimes I don’t know what holds it together.”
Cersei: “Our marriage.”
King Robert: “So, here we sit, 17 years later, holding it all together. Don’t you get tired?”
Cersei: “Every day.”
King Robert: “How long can hate hold a thing together?”
Cersei: “Well, 17 years is quite a long time.”

E’ uno degli esempi di come sia stato finemente lavorato il copione di GOT: la vita di coppia di Re e Regina prende ironica vita. E quella gran -tana di Cersei guadagna umanità.

6 ) Joffrey Baratheon :”I tell you what. I’m gonna give you a present. After I raise my armies, and kill your traitor brother, I’m going to give you his head as well”
Sansa Stark:”…or maybe he’ll give me yours.

Altra scena magistrale. Il nuovo R…ehm..l’ered…ehm…Quel bambino insopportabile, pazzo e sadico che siede sul trono di Spade al posto di Re Robert Baratheon costringe Sansa a vede le teste mozzate di suo padre e della sua Septa. Qualcosa si accende in Sansa (applausi per la bellissima e bravissima Sophie Turner). In fondo in fondo, e forse lo capisce pure Joffrey, è anche lei una Stark. E lo resterà per sepre.

5 ) Jaime Lannister: “Someone who do his job while his out fucking boar and hunting whore…or was it the other way around?”

Diretto, ironico, sprezzante dalle prime battute. Hai vinto.

4 ) Baelish: “I did warn you not to trust me.”

Ditocorto completa la scena cardine di tutta la prima serie neanche fosse il miglior Schwarzy.

3 ) Daenerys : “I am Daenerys Stormborn of House Targaryen, of the blood of old Valyria. I am the dragon’s daughter, and I swear to you that those who would harm you will die screaming”
Mirri Maz Duur: “You will not hear me screaming”
Daenerys: “I will. But it is not your screams I want. Only your life”

Ultima puntata, si completa la trasformazione di Dany in Daenerys Targaryen, colei che è destinata a diventare regina.

2 ) Syrio: “There is only one God and his name is Death. And there is only one thing that we say to Death: not today”.

Not today. Not today. Not Today

1 ) The Things I do for love

Non vi spiego neanche la scena che chiude lasciando a bocca aperta la prima puntata

Fuori classifica rimane un’altra grande perla di Jaime Lannister in un dialogo in cui Catelyn gli dice che tutto il male del mondo non è colpa di Dio ma degli uomini come lui (“There are no men like me. Only me.”), la determinazione con cui Cateleyn dice al figlio Rob che avranno la loro vendetta per l’uccisione di Ned (“Oh Boy, We have to get the girls back, and then we kill them all”), gli scambi di battute sull’essere addestrati ad uccidere la gente tra Cersei e Eddard Stark, la convinzione della regina che “Everyone but us is our enemy”

Puoi lasciare un commento, o fare un trackback dal tuo sito.

Una risposta to “Game of Thrones è finito”

  1. fabio ha detto:

    Ottime citazioni, e la numero uno è da antologia davvero. Giusto in questi giorni sto rivedendo con calma e gusto tutte le dieci puntate, finalmente in alta definizione. uno spettacolo.

Rispondi a fabio

Powered by WordPress
More in Recensioni
L’arte della diplomazia secondo gli Stark

La terza puntata di Game of Thrones può essere considerata la migliore o la peggiore finora, a seconda dei propri...

Febbre da Trono

Il telefilm che è riuscito a portare in prima serata incesti, defenestramenti di bambini, sesso doggy-style, nani e prostitute (ok, forse queste ultime due sono fin troppo facili da accostare), è arrivato alle seconda puntata. Che non ha affatto deluso.

Game of Thrones – Primo Episodio

Dopo attenta visione finalmente la recensione dell'attesissima serie TV basata sui libri del grande George R.R. Martin.

Close