Guerra! – Parte Terza: War & Roles

Continuando la serie di articoli sulla Guerra nel mondo di Cyberpunk 2020, dopo aver visto nelle scorse volte il perché inserire guerre nelle proprie campagne, e quali possibili agganci utilizzare, stavolta vediamo come permettere ad ogni ruolo di dare il meglio di sé. Di primo acchitto verrebbe infatti da pensare che in uno scontro militare gli unici personaggi da tenere in considerazione dovrebbero essere i Solitari. Banale e noioso. In verità le capacità speciali delle altri classi potrebbero tornare ben più utili.

Jackie fece scattare con un clic secco il caricatore nella sua semiautomatica, mentre il tecnico continuava a lucidare il suo vecchio AK47 ex sovietico come se accarezzasse una bella donna.
– Blake, – disse la donna, un sorriso sarcastico stampato sulle labbra – quasi quasi mi fai ingelosire.
– Figurati – rispose l’uomo strizzando l’occhio – lo sai che io amo solo te.
– Ragazzi – urlò Aemon entrando trafelato, la sua cybercamera stava già registrando ad altissima velocità – gli imbecilli sono caduti nella trappola, un distaccamento di sei persone sta venendo nella nostra direzione.
Blake e Jackie si alzarono in piedi all’unisono.
– Showdown – esclamò Jackie con un sorriso per metà malevolo e per metà sensuale, quindi aggiunse – Aemon, oggi ti facciamo vincere un cazzo di Pulitzer!

Vediamo in dettaglio:

  • Medtech. Inutile sottolineare l’importanza di riportare a casa la pellaccia. Un medtech nel gruppo è quella cosa che si frappone tra “solo” un arto perso, e le bodybank. Utilissimo per salvare gli altri PG, ma non solo: non c’é niente di meglio che salvare da morte certa qualche civile (o poliziotto, o soldato), per guadagnarsi alleati!
  • Tech. Le armi si inceppano. Gli esplosivi vanno piazzati. Le auto e gli hover pilotati. Gli arti meccanici e la biotech riparati. Se in una guerra avere tra le proprie fila un Tech non è utile, non saprei proprio quando potrebbe esserlo.
  • Netrunner. Probabilmente correre sulla rete non è proprio il massimo quando le pallottole iniziano a sfrecciare. Tuttavia, specie se armato di un Deck con connessione cellulare, nella guerra del 2020 il netrunner potrebbe essere ben più pericoloso di un tank, mentre blocca i sistemi di guida e puntamento di aerei e carrarmati, o fa schiantare auto contro le postazioni protette, o sigilla porte di sicurezza per permettere ai suoi compagni di fuggire, o anche solo ruba dettagli sugli schieramenti delle truppe avversarie (“Ma come fanno quei maledetti a colpire sempre i nostri punti deboli?”). Certo, ovviamente l’altro fronte non starà a guardare, e il giocatore non sarà di certo l’unico ‘runner sulla faccia della Terra, né il più bravo…
  • Rocker. Il ruolo che forse desta più dubbi. Suonare una chitarra elettrica in guerra? Beh sin dai tempi di Woodstock è stato dimostrato non avere grande effetto. Tuttavia in una città assediata, un idolo delle masse, un cantante della terribile situazione dei deboli, dei senza casa, degli oppressi, potrebbe sicuramente trovare aiuto e rifugio. E altrettanto facilmente essere riconosciuto, e magari denunciato e fatto sparire
  • Fixer. Poche provviste, legge marziale, soldati in ogni dove… Tutte cose che portano al mercato nero, e a notevoli occasioni per far soldi. Che poi il giocatore si schieri con una delle due fazioni poco importa, in fondo alla base ci sono sempre i quattrini, no?
  • Poliziotto. In una città invasa probabilmente i poliziotti sono tra i pochi ad avere contemporaneamente conoscenza dei luoghi, delle persone e delle armi. Certo magari potrebbero trovarsi a dover collaborare con qualche tagliagole che avevano contribuito a sbattere in galera, se non addirittura a dover organizzare una maxi evasione… d’altronde la necessità procura strani compagni di letto…
  • Giornalista. Quale occasione migliore per girare chilometri di pellicola ad alto contenuto d’azione se non una guerra combattuta tra vicoli e palazzi? Quante interviste ai protagonisti, quante testimonianze di civili inermi, o reportage sulla brutalità degli attaccanti e l’eroismo dei difensori (o viceversa)? Nulla di meglio di una guerra per un giornalista. Senza contare l’utilità per il gruppo: se si vuole diventare eroi della resistenza, in fondo, ci vuole soprattutto chi sia capace di far propaganda.
  • Nomade. Amante dei larghi spazi, senza fissa dimora, rinchiuso in una città militarizzata. In più basterebbe solo il divieto di consumare alcolici per far impazzire un nomade. Tuttavia in una guerra anche lui potrebbe fare la sua parte. La famiglia servirà ancora a qualcosa in fondo. E una cinquantina di nomadi motorizzati e arrabbiati che cercano di spezzare un’assedio a tempo di rock sono una visione decisamente Cyberpunk!

Nota: ringraziamo nuovamente AspectusFuturus per aver fornito, come coi precedenti articoli, l’immagine in evidenza.

Puoi lasciare un commento, o fare un trackback dal tuo sito.

Rispondi

Powered by WordPress
More in Giochi di Ruolo, Prima Pagina
Zombie!

Idee e un'avventura di D&D per gli appassionati di morti viventi.

Guerra! – Parte Seconda: Idee e Agganci

Continua la disanima del come portare la Guerra nelle strade (e nelle vite) dei vostri personaggi di Cyberpunk 2020. Questa volta esaminiamo qualche semplice idea per agganciare una sequenza di avventure guerrafondaie all'interno di una campagna standard.

Febbre da Trono

Il telefilm che è riuscito a portare in prima serata incesti, defenestramenti di bambini, sesso doggy-style, nani e prostitute (ok, forse queste ultime due sono fin troppo facili da accostare), è arrivato alle seconda puntata. Che non ha affatto deluso.

Close